Centrodoc: aggiornamenti. A cura del Dott. G.Brancato

Centodoc: aggiornamenti. A cura del Dott. G.Brancato

Amici carissimi,

i nostri incontri epistolari scandiscono i mesi che, uno dopo l’altro, vanno scorrendo. Ci conforta il fatto che il tempo non passa inutilmente e ciò, a mio avviso, ci consente di dare un valore ad ogni momento della nostra vita.

Cosa Vi porta il sito nel mese di Settembre attraverso la mia diuturna ed instancabile opera? EccoVi la risposta:

- il mal riuscito rifacimento del Diploma dell’Accademia del Parnaso, che reca la data del 1986;

- una bella epigrafe stilata in onore di Vincenzo Macaluso da autore non conosciuto;

- due particolari fotografie del 1980 che presentano i vigneti canicattinesi visti di notte, che ci danno l’impressione di assistere ad uno spettacolo lunare;

- l’immagine del mezzobusto di Alfonso Arena, oggetto di attenzioni omicide in vita e di strane peripezie dopo la violenta morte;

- interessanti notizie del 1857 sulle strade statali di Canicattì, forniteci da Francesco Ceva Grimaldi;

- tre brevi scritti di Antonio Corsello su eventi di un passato ormai non più vicino a noi;

- un bel commento del 1838 di Francesco de Pasquali sull’opera “Dissertazione sulla eloquenza sacra” del religioso Antonio Antinoro, nostro concittadino;

- una splendida targa realizzata dal pittore-scultore canicattinese Antonio Frangiamone in occasione dei festeggiamenti per il 50° anniversario della laurea del Dott. Antonino Sciascia; di Lui ci occuperemo in seguito e, speriamo, con sufficiente materiale che metta in luce il suo valore artistico;

- un suggestivo monologo scritto dal Dott. Mimmo Iacono e ambientato nel Teatro Sociale;

- l’immagine della lapide commemorativa del nostro valente chirurgo Prof. Ferdinando Gangitano;

- un articolo di Francesco Macaluso, pubblicato su “Il dovere nuovo” dell’Ottobre 1921, riguardante la sospensione dell’allora Sindaco, Avv. Rosario Livatino (nonno dell’omonimo magistrato ucciso da mano mafiosa);

- dello stesso Francesco Macaluso l’articolo di fondo del numero unico de “La Pietra” del 29 giugno 1909, a ricordo di Vincenzo Macaluso;

- poche, ma interessanti, notizie su Canicattì forniteci da Vincenzo Mortillaro nel suo testo del 1838 intitolato “Opere”;

- un simpatico diario del viaggio del Barone Agostino La Lomia a San Giovanni Rotondo;

- alcune curiose inserzioni pubblicitarie e di altra natura che potrete trovare alla voce “Varie” della Miscellanea;

- un articolo del Prof. Gaetano Portalone sull’Accademia del Parnaso, che va ad arricchire la notevole documentazione finora presentata agli utilizzatori del sito;

- l’immagine di un curioso strumento che ci fa vedere “gli specchietti per le allodole”; ho motivo di ritenere che pochissimi di noi sapevano dell’esistenza della “allodoliera”;

- un’altra immagine, quella della macina a mano in pietra, che era usata nelle nostre famiglie per ottenere dal frumento una farina granulosa che veniva utilizzata per fare la “frasquàtula”;

- un breve testo di Calogero Angelo Sacheli dal titolo “G. Stuart Mill pedagogista”, fornitoci – assieme a tant’altro materiale che pubblicheremo - dalla novantaduenne nipote Dott. Giuseppina Ferrante Sacheli;

- la favola “La pupa di meli” scritta dal Prof. Alfonso Tropia, autore del primo testo organico (“Canicattì”) sulla nostra cittadina.

Nel corrente mese di ottobre, che ormai si avvia alla conclusione, abbiamo pubblicato pure una buona quantità di “cose”: ma ne parleremo prossimamente.

Mi permetto di farVi notare che i titoli contenuti ad oggi sul sito sono più di 950!

Chiudo la presente con l’augurio di serenità e di gioia per Voi e per i Vostri familiari.

Giuseppe Brancato

 

P.S. Il migliore modo per trovare prontamente tutto ciò che è stato pubblicato nello scorso mese di Settembre è quello di entrare negli “Inserimenti recenti” (in alto a destra della pagina iniziale).