I "CONTRIBUTI" DELLA SETTIMANA DI R.PIROZZI

1)L'incontro tra produttori e consumatori, l'iniziativa della Cia di Caserta

2)L'iniziativa dei Sindacati Confederali e della Federazione mondiale per i diritti nel Gruppo Fiat

4)Gli scioperi di settembre     

 

- COSTITUITA L'ASSOCIAZIONE “TERRA VERDE” LUOGO D’INCONTRO TRA PRODUTTORI E CONSUMATORI.

E' stata presentata, presso la sede della Cia interprovinciale Napoli-Caserta in via F. Renella 32, Caserta l'Associazione “TERRA VERDE” che è il luogo di incontro tra Produttori e Consumatori;l'Associazione è costituita dalla Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) , Movimento Consumatori e Donne in Campo e sarà presieduta dal dott. Giuseppe D’Alterio.

Nell'occasione,Salvatore Ciardiello - presidente Cia Napoli/Caserta,Ovidio Marzaioli - Presidente regionale Movimento Consumatori e Francesca Fiore -Presidente dell'Associazione Donne in Campo, hanno illustrato gli scopi, le finalità e gli obiettivi dell'Associazione “TERRA VERDE”. Erano presenti numerose aziende che hanno aderito al progetto l’Amministrazione provinciale di Caserta..

Terra Verde- hanno affermato i tre Presidenti- ha alla base l'idea della filiera corta,dal produttore al consumatore, e il progetto, nasce dalla collaborazione fra le Associazioni e vuole essere la risposta ad esigenze sempre più avvertite dai consumatori e dagli stessi produttori .

Esigenza che sono :

-Una maggior qualità dei prodotti;

-Maggior certezza sulla provenienza degli alimenti garantita dal contatto diretto con chi li produce;

-Abbattere i costi finali del prodotto.

I vantaggi , inoltre, saranno prerogativa anche dei produttori agricoli perché, con questa formula, verrà fornita alle imprese aderenti, la possibilità di tracciare nuovi percorsi per la vendita dei loro prodotti , un’alternativa quindi alla tradizionale commercializzazione degli stessi.

Si vuole offrire,dunque , l’occasione di acquistare le bontà delle produzioni del nostro territorio direttamente dai produttori .

Frutta, verdura, ortaggi, formaggi, vino, olio, e tante altre specialità saranno, in questo modo, a portata di mano in tutta la loro genuinità!

Insomma l'Associazione “TERRA VERDE” con questa iniziativa, oltre ad offrire ai consumatori la genuinità del prodotto difende , insieme all'Amministrazione Provinciale di Caserta, i salari e gli stipendi dei lavoratori e dei pensionati . Di questi tempi è un'iniziativa che va apprezzata ed estesa .

Napoli, 06/09/08

******************

 

2)GLOBALIZZAZIONE DEI DIRITTI, L’INIZIATIVA SINDACALE NEL GRUPPO FIAT

 

Si tiene oggi a Torino l'incontro , promosso dai sindacati italiani dei metalmeccanici Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil insieme alla Fism, la federazione internazionale dei sindacati del settore, per avviare la discussione sulla realizzazione di un accordo quadro internazionale relativo all’intero gruppo Fiat.

L’obiettivo dell'iniziativa è quella di ottenere l’applicazione a livello globale dei diritti fondamentali dei lavoratori, come già avvenuto in altre multinazionali del settore auto. In pratica, si tratta di affermare in tutti i paesi diritti elementari come quello alla libertà di associazione sindacale e quello di contrattazione collettiva, oltre al divieto del lavoro minorile e al divieto del lavoro forzoso.

All’incontro di Torino partecipano :

-La Rsu del gruppo Fiat e alle strutture territoriali Fim, Fiom, Uilm interessate al Gruppo stesso;

- Rappresentanti sindacali di imprese Fiat della Polonia, della Serbia, della Turchia e del Brasile e rappresentanti del Comitato aziendale europeo che coordina i delegati degli stabilimenti della multinazionale italiana presenti nel nostro continente.

Partecipano altresì all'incontro i segretari generali di Fim, Giuseppe Farina, Fiom, Gianni Rinaldini, Uilm Antonino Regazzi e Fernando Lopes, vice segretario generale della Federazione internazionale dei sindacati metalmeccanici, e Ron Blum, responsabile del settore auto della stessa Fism.

Napoli, 05/09/08

********************

 

3)GLI SCIOPERI DI SETTEMBRE

- E' stato fissato per il 12 Settembre 2008 un nuovo incontro tra Confindustria e Sindacati Confederali per continuare la discussione sulla “Riforma Contrattuale”.

 

Nell'incontro del 02 Settembre è stata avanzata, da parte della CONFINDUSTRIA, una proposta sugli aumenti salariali a cui i Sindacati hanno contrapposto un'articolata idea propositiva.

Vi sono, su questa materia, due proposte e sono:

1°) Proposta Confindustria : Adeguare i salari all'inflazione reale registrati negli ultimi tre anni depurati dagli aumenti dei prodotti energetici. E' una proposta che mette da parte il tasso programmato di inflazione stabilito dal Governo che era, come sappiamo, lontana dalla realtà;

2°) Proposta dei Sindacati Confederali : Accolgono con favore la proposta della CONFINDUSTRIA e la integrano con “la presa in considerazione anche dell'aumento dell'inflazione previsto per i prossimi tre anni”.

Il 12 Settembre le due proposte saranno al centro della discussione.

Inoltre il confronto si sta sviluppando su:

-Rinnovare i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro ogni tre anni. Oggi abbiamo i CCNL che sono rinnovati ogni quattro anni per la parte normativa ed ogni due anni per la parte salariale;

-Definizione dei criteri per la rappresentanza e la democrazia sindacale;

-Ridurre il numero dei Contratti Nazionali di Lavoro -oggi sono circa 900- Questo è possibile accorpando i contratti per aeree affini.

Questi punti saranno oggetto della discussione il 12 Settembre prossimo tra CONFINDUSTRIA e CGIL, CISL ed UIL.

Fare previsioni di conclusioni della trattativa è oltremodo prematuro.

*********************

- Il 18 Settembre sciopero dei lavoratori della Sanità Privata

Martedì 2 settembre 2008

Il 18 settembre 2008 i lavoratori della Sanità privata saranno costretti a scendere in sciopero per sollecitare l'avvio della trattativa per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro scaduto da 32 mesi.

Si tratta di 150.000 lavoratori che sono senza contratto e con i salari fermi al 2005 da ben 32 mesi è ora di finirla, il Governo convochi le parti ed offra a questi lavoratori uno strumento indispensabile e necessario. Proposta ovviamente che il Governo deve condividerla con gli imprenditori.

Lo sciopero dei lavoratori della Sanità privata è contro l'Associazione degli imprenditori del settore (Sanità Privata) e le regioni:

·        Contro gli imprenditori del settore perché la trattativa di fatto non è stata mai avviata e per questo i salari sono fermi al 2005;

·        Contro le regioni che non garantiscono il rispetto dei diritti dei cittadini dei lavoratori delle strutture private autorizzate e finanziate con risorse pubbliche.

In previsione della grande manifestazione Nazionale il cui concentramento è fissato per le ore 09,00 del 18/09/08 a Roma -P.zza Esedra sono state previste dalla F.P. CGIL; F.P. CISL e F.P.L .della UIL una serie di iniziative per richiamare l'attenzione sui gravi problemi che questo settore e questi lavoratori stanno vivendo :

Richiamo al Presidente e Direttore generale della Confindustria;

Lettera al Presidente dell'Associazione Cittadinanza attiva ed al Coordinatore Tribunale dei diritti del Malato;

-Lettera al Presidente della CEI;

-Lettera ai due Presidenti del Parlamento.

*********************

 - Il 19 Settembre sciopero dei lavoratori e lavorartici della wind

Giovedì 4 settembre 2008

L'impegno dei lavoratori e delle lavoratrici del customer care della Wind è quella di raggiungere un Contratto Aziendale per fare in modo che l'azienda riconosca il contributo notevole dato per la crescita dell'azienda.

Da oggi sono programmate iniziative unitarie a livello aziendale per raggiungere l'obiettivo quali : “Lo sciopero degli straordinari, alla reperibilità , e trasferte ecc”.

L'impegno delle R.S.U. È quello di vigilare affinché da parte dell'azienda non vi siano richieste capace di mettere in discussione il programma di lotta stilato, d'intesa con i lavoratori, dalle Organizzazioni Sindacali di settore.

Il 19 Settembre 2008 infine sarà effettuato, da parte dei lavoratori e delle lavoratrici, una manifestazione nazionale per il rinnovo del Contratto collettivo aziendale e per difendere il posto di lavoro.