URGENTE x PAOLO FERRERO (Segretario nazionale PRC), di Luigi Ficarra

URGENTE x PAOLO FERRERO (Segretario nazionale PRC)

Venerdì 29 agosto 2008,

(Riceviamo e volentieri giriamo ai “puntonauti”, la seguente lettera di Luigi Ficarra al segretario nazionale del PRC. Il Punto si associa al contenuto della lettera)

Caro Segretario,

la decisione del Comune di Comiso di cancellare il nome del democratico Pio La Torre dall'intetazione dell'aeroporto, dedicando quest'ultimo nuovamente al fascista Vincenzo Magliocco, è di una notevole gravità.

Anche per aver lavorato con Pio La Torre agli inizi degli anni '60, quando fu segretario generale della cgil siciliana, ho potuto conoscerlo nel suo personale carattere e nel modo di rapportarsi agli altri, e posso dire che i suoi tratti di vero autentico comunista, che soffrì anche il carcere per la difesa dei lavoratori, sono e restano di insegnamento ed esempio per tutti i democratici.

Ritengo sia necessario prendere come PRC un'iniziativa di carattere nazionale che coinvolga anche altre forze politiche e sindacali, nonché personalità della cutura, dell'Univarsità e della Scuola, singoli magistrati, i Giuristi Democratici ed M.D., Direttori di quotidiani, comuni cittadini, perché la decisione dell'amministrazione comunale di Comiso venga subito rivista, ripristinando, per l'aeroporto, il nome del democratico e comunista Pio La Torre, organizzatore di lotte di popolo contro la mafia e lo sfruttamento dei lavoratori e per la pace, e cancellando quello del fascista Magliocco, partecipe pure alla vile guerra di aggressione ed oppressione coloniale dell'Etiopia.

Luigi Ficarra del Circolo K. Marx di Padova