OSSERVAZIONI ALLE DICHIARAZIONI DEL DOTT. ENRICO CARDILLO ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI NAPOLI.Di R.Pirozzi

OSSERVAZIONI ALLE DICHIARAZIONI DEL DOTT. ENRICO CARDILLO ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI NAPOLI.

 

Di Raffaele Pirozzi

 

Il Dott. Enrico Cardillo ha dichiarato “ l'Amministrazione Comunale di Napoli sta approntando un piano antievasione per recuperare larga parte delle risorse finanziarie dell'ICI che il Governo nazionale ha abolito”risorse finanziarie, giova ricordare, che il Governo nazionale verserà nelle casse Comunali entro il marzo 2009.

Osserviamo che, come hanno detto i revisori dei conti del Comune di Napoli, il Bilancio presenta difficoltà perché le aziende partecipate, notoriamente in passivo, quest'anno chiudono il loro bilancio, a pareggio o in attivo.

Il Dott. Cardillo scopre l'acqua calda ,quando afferma ,che a Napoli vi è una platea di persone che non paga le tasse perché il Comune è incapace di incassare.

Sorge spontanea una domanda?

Bisognava attendere il Governo nazionale con l'abolizione dell'ICI sulla prima casa per approntare un piano di recupero dell'evasione? Finora l'Assessore e l'Amministrazione cosa hanno fatto?

E' di questi giorni l'affermazione che larga parte del PIL non paga le tasse, in maniera adeguata perché nessuno si impegna a farlo.

La battaglia per l'equità fiscale e contro l'evasione è una battaglia di progresso e di civiltà;

questa battaglia portata avanti per anni dalle forze progressiste e dal Sindacato ha avuto alcuni effetti positivi con il governo di centro-sinistrra.

Il Dott. Cardillo queste cose le dovrebbe conoscere visto che ha ricoperto importanti incarichi Sindacali .

 

Napoli, 19/08/08