Caricamenti del mese di Giugno 2008.(Canicattìcentrodoc) Del Dott.G.Brancato

Carissimi amici,

poiché il sito non va in vacanza, torno a farmi presente per segnalarVi le cose di maggior rilievo pubblicate nello scorso mese di Giugno:

­ un’interessante lettera inviata il 20 gennaio 1917 dal prof. Ernesto Bonaiuti al “Prof. Angelo Ficarra” (futuro Vescovo di Patti);

­ la tesi di laurea di Carmelo Faldetta dal titolo “Ernesto Basile in una “periferia culturale”. I casi di Canicattì e Licata”: l’argomento vi è svolto in maniera attenta e approfondita ed è corredata da una ricca e importante documentazione;

­ il testo “Ernesto Basile a Canicattì” che contiene un capitolo di Ettore Sessa intitolato “Ernesto Basile a Canicattì e il nuovo stile della rinascita economica”, un secondo capitolo di Giuseppe Ingaglio dal titolo “Note a Salvatore Gregorietti” (che ci fa conoscere le preziosità contenute nella casa Falcone-Palumbo di Via Cavour) ed, infine, un terzo capitolo di Carmelo Faldetta avente per titolo “Ernesto Basile a Canicattì. La committenza. Le opere”;

­ i testi di Gabriella Portalone Gentile “Un democratico siciliano: Luigi La Porta” e “Giuseppe Pella e la questione di Trieste”;

­ gli “Atti Parlamentari” posti in essere dal sen. Salvatore Sanmartino dal 1948 al 1956;

­ un gruppo di poesie di Salvatore Franco cui l’Autore, canicattinese legatissimo alla terra natìa, ha voluto dare il titolo “Sicaniche”;

­ una delle più importanti opere di Agostino Gioia, “Cenni biografici di Mons. Benedetto La Vecchia dei Frati minori - Arcivescovo di Siracusa”, certamente la più completa ed esauriente biografia scritta sull’illustre nostro concittadino Benedetto La Vecchia;

­ un articolo di Gaetano Augello sul sito archeologico di Vito Soldano, pubblicato dalla “Rassegna siciliana di storia e cultura”;

­ tre opere di Angelo La Vecchia: “Il diritto alla vita”, “Il Messaggio di Fatima” e “Testuccia e Testaccio, Flic e Floc e altri racconti”;

­ una singolare tesi di laurea di Angela Muratore dal titolo “Casello o barchessa? Un esempio di architettura protoindustriale in territorio agrigentino”;

­ l’ “Appendice ai cenni biografici del P. Gioacchino La Lomia” del P. Giuseppe M. Raimondo, che completa e corona il testo dello stesso Autore “Il P. Gioacchino La Lomia, missionario cappuccino, nella vita e nell’apostolato”.

Ritengo che molti di Voi siate in vacanza e, pertanto, Vi auguro buon divertimento.

In Settembre V’intratterrò sugli inserimenti dei mesi di Luglio e di Agosto.

AbbiateVi frattanto le mie più vive cordialità.

Giuseppe Brancato