EURO-RUSSIA: TERZO POLO DELLO SVILUPPO MONDIALE

Risultati immagini per europa russia

Di Agostino Spataro

Barcellona, da una strage all'altra. L'Europa continua a essere sotto attacco eppure non si riesce a bloccare il terrorismo. Inspiegabile. A mio parere, da tempo, verso l'Europa, da tanti vista come una pingue preda, c'é una corsa che mira a destabilizzarla, a distruggere la sua economia, i suoi assetti sociali e civili, la sua invidiabile convivenza democratica. Molti, fra alleati e no, hanno messo gli occhi, e le mani, sull'Europa che considerano un continente vecchio, e perciò morente; al limite un'appendice dell'Asia. Il terrorismo é solo una delle componenti di una strategia, non bene orchestrata, finalizzata alla conquista subdola, all'acquisto di quote pregiate di economia, al controllo finanziario e all'asservimento dei suoi ceti dirigenti, politici e non solo. Non basta piangere sui morti innocenti o dividersi, stupidamente, fra razzisti e antirazzisti. Occorre scrutare verso più alti orizzonti, svolgere un'analisi penetrante, ad ampio spettro, per cercare di capire come siamo messi e dove stiamo andando a...finire. Occorre, in primo luogo, reagire con forza e con l'unità popolare richiedendo: 1) la riforma politica e strutturale della U,E. per un'Europa dei popoli e non delle multinazionali (com'è oggi); 2) l'unione con la Russia per creare un 3° Polo, democratico e di pace, nel nuovo ordine internazionale in costruzione, per sparigliare le carte, i piani di spartizione (bipolare) di Usa e Cina.