ESISTE UNA "SINISTRA" CANAGLIA?

Risultati immagini per argentina

A proposito di Argentina e non solo.

Di Agostino Spataro

Caro Rodolfo, come sai, fui in Argentina per seguire le elezioni presidenziali del 2015 e ritornai con una brutta impressione a proposito del ruolo svolto da certa "sinistra"- a mio parere- parolaia e velleitaria. Maurizio Macri (candidato di centro-destra) vinse al secondo turno di ballottaggio con uno scarto di 1,5% rispetto a Scioli (candidato peronista democratico) espresso dal Fronte para la Victoria (PpV) che governava il Paese da 12 anni e con risultati apprezzabili, mai visti prima in Argentina, soprattutto sul terreno delle politiche dei diritti umani, della democrazia e dei servizi e dell'inclusione sociali.

Al primo turno, Cano, il candidato della sinistra radicale, raccolse il 3,5% dei consensi, mentre quello socialista l'1,5%. Insieme la sinistra totalizzò il 5% dei voti e doveva decidere a chi riversarli al ballottaggio che si giocava sul filo di qualche decimale. Noi, che siamo di sinistra sinistra, pensiamo che, essendo la politica l'arte del possibile, quando non ce la fai da solo devi allearti, scegliere non dico il migliore, ma il meno peggio dal punto di vista degli interessi dei lavoratori, dei ceti più deboli.

In questo senso, Scioli, ch'era stato il più votato al primo turno, manifestò una disponibilità ad accogliere nel suo programma di governo taluni suggerimento della sinistra. Sciaguratamente, le due formazioni di sinistra rifiutarono ogni trattativa e invitarono i loro elettori a non schierarsi, ad astenersi dal voto al ballottaggio, con motivazioni che nessuno capì.

Di fatto, favorirono la vittoria di Macri anche se di stretta misura. Se quel 5% fosse stato orientato sul candidato del FpV, non avrebbe vinto il candidato di centrodestra, delle multinazionali e del neolibrismo selvaggio e vendicativo ossia Macri e, oggi, l'Argentina, il suo popolo non sarebbero , di nuovo, nell'inferno sociale da cui stavano uscendo. Davvero incomprensibile la scelta dell'astensionismo. Come si fa a non capire queste cose così evidenti e perfino dichiarate?

Sarebbe interessante sapere cosa dice e cosa fa il “compagno” Cano di questi tempi. A volte mi chiedo: c'è anche una "sinistra" canaglia? Non solo in Argentina, ovviamente.(Agostino Spataro)

Rodolfo Ricci ha condiviso il post di Cambiailmondo nel gruppo: STATI GENERALI ASSOCIAZIONISMO ITALIANI ALL'ESTERO.