Pillole dell'Osservatorio locale

P I L L O L E

 

“IMMAGINI DI ORDINARIA SPORCIZIA A CANICATTI’”

a cura di Vincenzo Sena

 foto laboratorio 06.08 IIf   foto lab 06.08 II

Queste due foto potrebbero essere cento. Nella nostra città non si può dire che ci sia l’emergenza rifiuti, come a Napoli o a Enna o a Messina. Ne hanno parlato e ne parlano tutti i mass media tutti i giorni. Questa situazione, fatte le dovute proporzioni e i dovuti distinguo rispetto a quelle delle città sopra elencate, da noi e “ordinaria” sporcizia. Per due motivi, soprattutto. Primo, per l’incuria e l’approssimazione del servizio raccolta ATO che lascia “incolte” parecchie situazioni di periferia , ma non solo,e, secondo, sia per la sciatteria dei “cittadini” (si fa per dire) che buttano tutto senza alcuno spirito civico, sia, soprattutto, perché il volantinaggio pubblicitario porta a porta di diverse ditte locali e non locali è diventato quasi insopportabile ( intollerabile) – dov’è, qui da noi, la famosa intolleranza zero che invece imperversa così tanto sui “poveri” immigrati, anche quelli del tutto incolpevoli che migliorando le loro condizioni di vita e vengono ad “arricchire” in tutti i sensi la nostra nazione ? Anche queste “inezie” per qualcuno, sono segno di inciviltà e sono da perseguire come “reati” e vanno combattuti con adeguata decisione.

Agli attuali amministratori vorrei ricordare un’Ordinanza sindacale di qualche decennio fa ( era sindaco il Rag. Cammalleri) che vietava la pubblicità cartacea di porta in porta, che sicuramente è vietata da una qualche norma.