L'AGONIA DI AGRIGENTO

Sole24Ore/ 1 dic. 2014 
Qualità della vita 2014, un’inedita sul podio: vince Ravenna, all’ultimo posto Agrigento

 

di Agostino Spataro
 
"Per oltre mezzo secolo, ad Agrigento ha dominato un ceto politico- af­faristico che ha partorito case e palazzi abusivi, interi quartieri abu-sivi.

Mostri, mostruosità che stanno crollando, trascinando nella rovina il centro storico, perfino i suoi siti più belli e prestigiosi: le vestigia dei greci, dei romani, degli arabi, dei normanni, dei borboni e degli altri che sono venuti.

Tutto sta sparendo. Anche la Girgenti del popolo, dei contadini, degli artigiani, dei "pan­neri", dei caprai, delle donne del popolo che hanno animato, per se­coli, le vie e le case della collina.

Agrigento delle chiese cadenti, morenti. Lo dico da non credente: l’agonia della millenaria Cattedrale è il più grave delitto, in corso di svolgi­mento.

Noi passeremo, ma i posteri ci malediranno per avere consentito (pas­sivi o, peggio, complici) tale scempio."
 
(in: http://www.lafeltrinelli.it/libri/spataro-agostino/pensieri-corti/9788891078278 )