P. Ancona, Da Hiroshima al 2013

 

 

 

L'Apocalisse a Hiroshima. Apocalisse nel mondo.
(P.Ancona)
Il 5 agosto di sessantotto anni fa gli USA sganciarono la bomba atomica su Hiroshima. Si misero al posto di Dio, incenerirono la città e ne sterminarono la popolazione. Fu il primo sterminio atomico della storia.
Tre giorni dopo, consapevoli della enormità dei danni provocati, sganciarono una seconda bomba su Nagasaki. Sapevano quali terribili effetti produceva la bomba.
A sessantotto anni di distanza non abbiamo alcuna garanzia che gli USA non useranno ancora la bomba. Una corrente politica e religiosa che percorre gli USA sogna la distruzione della intera umanità e la sola sopravvivenza degli USA.
... Dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi non c'è stato un solo giorno in cui gli USA non siano stati in guerra con qualcuno. Truman nel 1945 voleva sganciare venti bombe atomiche sulle principali città russe e cinesi. Prima del 1950 Stalin e l'URSS ebbero la loro bomba atomica e questo bloccò i propositi apocalittici degli USA.
Pare che bombe atomiche di calibro minore siano state sganciate da Bush padre contro quanto restava dell'esercito di Saddam Hussein nel deserto.
Tutti i proiettili che vengono usati dagli USA e dalla Nato sono a base di uranio impoverito e hanno effetti letali anche a lunga scadenza nei luoghi dove vengono lanciati.
Gli USA sono un pericolo per l'umanità perchè non sono più da un pezzo una democrazia ma una Corporatocrazia ossessionata dalla perdita del potere. Non escludo che possano usare la bomba atomica per distruggere nazioni come l'Iran.
L'Italia è uno dei depositi mondiali di bombe nucleari