P.ANCONA. Vendola nell'ameba del PD

 Vendola nell'ameba del PD

Vendola sconfitto partecipa allo spareggio tra i due contendenti del PD. Diventa tifoso di una delle due parti oppure invita i suoi a votare per chi desiderano. Leggo che dal suo entourage è partita la proposta di dargli una cospicua sinecura a Bruxelles: commissario all'ambiente! Lo candidano proprio all'ambiente per i successi strepitosi conseguiti a Taranto in un decennio di sua presidenza della Regione! Si è fatto assorbire dall'ameba del PD. Dobbiamo toglierci tanto di cappello davanti alla sagacia ed intelligenza con la quale da Prodi a Bersani il centro-sinistra ha annichilito i comunisti italiani prima ed ora il Sel! A rendere il quadro ancora più desolante è lo stato confusionale in cui versa quella che fu la federazione della sinistra con Di Liberto e Ferrero.
    L'Italia passa dall'essere il paese occidentale con il più forte partito comunista ad un paese senza nessuna forza parlamentare di sinistra.
 
Sono    stupito per la completa scomparsa dalla scena politica di tutto il gruppo dirigente del Sel. Un centinaio di quadri di primo ordine con alcuni ex ministri e sottosegretari, ed altri grossi dirigenti. Che fine hanno fatto? Stamane ho visto ad Agorà Mussi che se mal non ricordo fu Ministro per l'Università e quasi non lo riconoscevo! Ma è il solo che vedo da mesi oltre Vendola che vedo tutti i giorni.....
    Con le primarie i 540 mila voti che ha preso Vendola dicendo qualcosa di sinistra ( lo ha detto davvero nella campagna elettorale) scompaiono nel capace ventre del PD. Un PD in cui il massimo di sinistra è rappresentato da Fassina rispetto Ichino ma che insomma è dentro l'agenda Monti. Cioè è destra quale non lo era neppure la Confindustria in Italia di qualche anno fa.
    Monti si vanta di essere l'unico governo europeo che ha fatto le "riforme" più radicali senza essere contrastato nè in Parlamento nè nel Paese. Questo lo deve a Bersani e Camusso che hanno agito con la sapienza di chi ha rappresentato un popolo e ne conosce la natura ed ora lo spinge a cedere tutto e restare ignudo sostenendo che questo è il male minore...
    Sono davvero curioso di sapere chi è il popolo dei gazebi. E' fatto di sommmersi o di salvati? Non credo che ignorino la politica del PD. Hanno approvato l'appello elettorale. Masochismo oppure persone che non sono state toccate dalla crisi e ritengono che non lo saranno neppure domani?
Pietro Ancona