Liberaci: attivi due campi antimafie in contemporanea a Corleone e a Canicattì

 Liberaci: attivi due campi antimafie in contemporanea a Corleone e a Canicattì
i volontari di CanicattìXXXXXX
E' ora di Canicattì!
Si inaugura l'inizio del campo con una bella sveglia alle 04.00(per alcuni fortunati cinque e mezza).
 All' aeroporto di Catania si prende anzi si tenta di prendere un pullman per Canicattì e dopo vari ritardi e peripezie riusciamo a raggiungere la meta.
 Ad accoglierci Giulia e Calogero che ci portano al "teatro",sede della cooperativa.
Dopo pranzo iniziano le grandi pulizie della struttura fino all' ora di cena. Ospiti d'onore Salvatore e Bernardo direttamente da Corleone che ci illustrano la giornata di domani.
Entreremo in azione cominciando a costruire una recizioni intorno alla vigna. Per ulteriori aggiornamenti, a domani alla stessa ora!!!
Ciao a tutti,
Marta e Francesca
 
 
i volontari di Corleone
Nuova giornata di campo qui nell'Animosa Civitas Corleonis!
Stamattina, per riscaldare i muscoli prima del lavoro nei campi, abbiamo caricato viveri, fornelli, carta igienica e frigoriferi sui pulmini diretti a Canicattì, dove oggi inizia un nuovo campo. 
Subito dopo, siamo tornati a contrada Drago, dove la competizione di oggi consisteva nel riavvolgimento dei tubi dell'irrigazione per i pomodori.
Nonostante non ci fossimo concentrati nel 
raggiungimento di un nuovo record, abbiamo svolto il lavoro con rapidità fulminante. 
Nel pomeriggio abbiamo incontrato Dino Paternostro al cimitero di Corleone, con cui abbiamo visitato la 
tomba di Placido Rizzotto, e parlato della storia e della gioia di aver ritrovato finalmente le spoglie di 
Placido Rizzotto, un grande personaggio dell'antimafia corleonese, di cui la mafia voleva definitivamente 
eliminare per sempre la memoria. e per saluare  i nostri amici ternani abbiamo concluso la serata con chitarra e musica liiveeeeeeee, buona notteeeeeeeeee!

Janet, Stefania, Sergio, Tommaso e Michele.