I fatti di Casal di Principe (Caserta) Di R.Pirozzi

LE SCENE ED I FATTI .Di Raffaele Pirozzi

A Casal di Principe il 31 Maggio 2008 è stato trucidato un importante collaboratore di Giustizia : Michele Orsi- imprenditore del settore rifiuti-. Nel corso dell'ultimo anno, nella città del Casertano, si è riunita per ben due volte la giunta regionale della Campania ed è stata effettuata, qualche settimana fa, la festa provinciale della Polizia alla presenza del Dott. Manganelli capo della Polizia.

Queste iniziative : riunioni della Giunta regionale della Campania e festa della Polizia erano un segnale preciso dirette alle persone oneste per affermare che lo “Stato c'è ed è presente”.

Alla luce di quello che è avvenuto possiamo affermare che lo “Stato” non è riuscito a trovare le risorse finanziarie ed umane per difendere,dagli attacchi dei camorristi, un collaboratore di giustizia determinante per l'accertamento della verità per il processo ai clans dei “Casalesi”

La domanda che un cittadino si pone è la seguente: Quante risorse finanziarie si sono spese per le riunioni e per feste e queste non potevano essere usate per difendere efficacemente una vita umana decisiva ai fini dell'accertamento della verità .Ora si corre ai ripari e cioè si apre un Commissariato di Polizia e si tutela adeguatamente la famiglia, queste decisioni non potevano essere assunte a tempo debito?

 

Napoli, 04/06/08