Edizione straordinaria del "Foglio Volante"

         Gif 81              Segnalato di giugno

Edizione Straordinaria De "Il foglio volante"

   del Gruppo di Opinione “ Proget…ti amo Canicattì “
La primavera ha fatto sbocciare amori impossibili ed anche a Canicattì il gossip politico registra “attrazioni fatali” che hanno spinto alcuni Consiglieri a guadare il fiume per andare verso un’altra sponda. La transumanza ha toccato molte specie ed anche il Sindaco ha risentito di questa furibonda “tempesta ormonale”. Corteggiato prima a sinistra e poi a destra, oggi finalmente smette di giocare “ a futti cumpagnu” e facendo “outing” dichiara tutta la sua passione per Raffaele Lombardo, “attraente” leader degli Autonomisti. Un amore nato in gran segreto, ma vero e appassionato, una nuova “coppia di fatto” che mette assieme intelligenza e capacità di governo. Il Movimento per l’Autonomia, da molti definito “asso piglia tutto”, non ha mai amato la raccolta differenziata e perciò fa sapere che è orgoglioso di avere fra le proprie fila anche un Sindaco “rottamato” come Vincenzo Corbo e come regalo di nozze promette soldi a pioggia su Canicattì. Il rag. Corbo dice di essere onorato e soddisfatto del “menage” e che considera il suo passaggio agli Autonomisti “un salto di qualità”. In realtà, con la sua scelta, ha ratificato il fallimento della sua amministrazione. Ci chiediamo cosa ne pensano quei Consiglieri di opposizione, oggi a lui vicini, che lo hanno definito in tutti i modi possibili, da “quadrupede da soma” a “cani senza patruni”. Davvero ingrati, prendersela contro chi si è speso per la sua gente, non lesinando “rapporti…” con esponenti politici ed istituzionali, a tutti i livelli, per addivenire alla soluzione dei problemi. D’altra parte solo gli imbecilli non cambiano idea ed il Sindaco Corbo non lo è, anzi sembra fare sul serio, azzera la Giunta e prepara le nozze con i Lombardiani dell’MPA ai quali si offre, non più “vergine”, ma pur sempre “attraente”, senza condizioni, soltanto per il bene della città, ma anche suo, con la promessa di qualche finanziamento. Davvero un capolavoro di coerenza politica! Mentire ai propri elettori, tradire le promesse fatte in campagna elettorale, rinnegare i propri principi non è un problema: il fine giustifica i mezzi! Frattanto la città, sconcertata, assiste al valzer dei voltagabbana che, senza pudore, cambiano casacca pur di mantenere i loro privilegi. Chi li ha votati allora sappia trarre le dovute conclusioni ora, perché a giorni si ripresenteranno per avere il voto alle elezioni provinciali. Non fidatevi !!!
Il Corbo questa volta… l’ha fatta grossa!
Egregio Signor Sindaco,
se fossimo all’epilogo, saremmo soddisfatti perché potremmo dire “lo dicevamo noi che costui non era affidabile”, ma purtroppo non è ancora finita, per altri tre anni dobbiamo assistere a questo Suo ”ciondolare” da una parte all’altra e ci arrabbiamo ancora di più con il PD per la fiducia che Le ha finora espresso pubblicamente. Sappia Signor Sindaco, che quelli tra di noi che Le hanno dato il voto al ballottaggio del 2006 lo hanno fatto con “le dita al naso” perché ritenevano non politicamente corretto contribuire all’elezione di un candidato del centro-destra. Chiaramente nessuno riponeva molta fiducia sul Suo operato e tuttavia, per un principio di coerenza politica, abbiamo “dovuto” sostenere la Sua elezione. Adesso, ci ha fatto ricredere anche sui nostri principi. Lei dice che, dopo due anni, ha dovuto “concedersi” per il bene della città, per toglierla da un insopportabile isolamento. In buona sostanza, sta dicendo alla Sua comunità che, se non si sta dalla parte del vincitore, si è isolati. Forse, siamo tornati ai tempi del fascismo, quando chi non aveva la tessera del partito non aveva alcun diritto o addirittura veniva confinato per le proprie idee. E’ questa, dunque, la situazione? Glielo ha, forse, detto Raffaele Lombardo, che si ricorderà solo di coloro che sono con l’MPA? Se fosse così, sarebbe davvero grave, ma noi non crediamo, Signor sindaco, che questo sia il pensiero del Governatore, eletto dai siciliani per rappresentarli tutti. Crediamo, invece, che quello che sta facendo Lei lo faccia soltanto per calcolo personale e non è vero che, avendo avuti tanti consensi, Lei possa fare quello che vuole perché i Suoi voti rappresentano una gran parte degli elettori di destra, di sinistra e di centro. Parliamoci chiaro, Signor Sindaco, quelli che l’hanno votato sono incazzati neri, figuriamoci quelli che non l’hanno votato, ma di sicuro tutti non Le saranno mai grati per questo Suo gesto “disinteressato”. Ci creda, Signor Sindaco, questa volta l’ha fatta proprio grossa e riteniamo che ogni cittadino, di destra o di sinistra, provi una grande  vergogna ad essere rappresentato da Lei. Suoi cordialmente, ma senza alcuna stima.

Promotori del Gruppo di Opinione:

Merlino Giuseppe , Lorefice Raimondo, Messina Angelo, Campagna Salvatore, Lo Cascio Francesco, Avanzato Salvatore, Bartoccelli Adolfo.

sindaco voltagabbana

 

Se volete contattarci, spedite i vostri commenti e/o suggerimenti a :
progettiamocanicatti@hotmail.it