Nota al sindaco Zambuto. Di Leonardo Guida

   A S S O S T A M P A
                     Associazione Provinciale di Agrigento

Egr. Sig. Sindaco,
nell’ambito dell’iniziativa dell’Assostampa, già avviata, tesa a conoscere la situazione della comunicazione istituzionale nei vari Comuni della Provincia e l’eventuale rispondenza alle leggi che regolano la materia, Le scrivo per sapere ufficialmente qual’è la posizione, nell’ambito del suo ufficio di gabinetto, del dipendente Enzo Nocera il quale risulta svolgere funzioni di giornalista e di estensore di comunicati verso i Mass Media.
Ciò, se fosse vero, potrebbe favorire l’insorgere del riconoscimento di diritti non tutelati e che estrinsecherebbe, da parte dell’Amministrazione, la volontà di agevolare e “favorire” il Nocera anche in un eventuale prossimo concorso pubblico per giornalista nel Comune di Agrigento, cosa comunque impossibile tenuto conto, tra l’altro, della sentenza della Corte Costituzionale n.189/2007, che vieta la riserva di posti come per il Nocera, il quale trovasi inserito nel profilo di amministrativo e non di giornalista, né può operarsi l’applicazione, ope legis, del contratto di giornalista in riconoscimento del lavoro che attualmente, forse, svolge lo stesso Nocera, in quanto vietato, per gli Enti Locali, dalla superiore sentenza della Consulta.
Il quesito nasce dal fatto che lo stesso Nocera ha espresso l’aspettativa di vedersi riconosciuti diritti che “starebbe acquisendo”.
Onde evitare, quindi, che l’Assostampa debba intervenire, come ha fatto per analoga vicenda presso il Comune di Licata, con condizioni uguali a quelle che si stanno, pare, creando per il Nocera, Le chiedo ufficialmente quanto segue:
1-Nocera svolge funzioni giornalistiche e, eventualmente, a che titolo, tenuto conto della sentenza della Corte Costituzionale sopra citata e delle altre leggi vigenti in materia di uffici stampa nella P.A.e di accesso alla stessa?
2-Chi dirama e firma i comunicati stampa del Comune?
Ciò a tutela del diritto di tanti giornalisti disoccupati, inoccupati e sottopagati della nostra città a fronte del fatto che il Nocera è già ampiamente in ruolo e in possesso di adeguato stipendio contro quelli da fame dei colleghi agrigentini.
Mentre attendo, mi auguro in tempi brevi, la Sua risposta, onde evitare il perdurare di eventuali situazioni di illegittimità, mi pregio allertare la segretaria provinciale dell’Assostampa per evitare il riproporsi della dolorosa vicenda occorsa al Comune di Licata, nel recente passato, oltre a fare chiarezza sulle altre legittime possibilità operative che lo scrivente, nella qualità già posseduta, di responsabile il Dipartimento Regionale Uffici Stampa dell’Assostampa, e, attualmente, di rappresentante il Dipartimento Uffici Stampa dell’Associazione della Stampa di Agrigento, Le rappresenterà, unitamente alla Segreteria provinciale, diretta dal Dott. Nino Randisi, quando Ella avesse la bontà di convocarci onde evitare il ricorso alle previste, legittime forme di tutela della categoria, qualora ne ricorressero le condizioni.
Il Rappresentante Provinciale
Dipartimento Uffici Stampa
Leonardo Guida
 

Destinatari:

Al dott. Marco Zambuto
Sindaco di Agrigento
Al Dott. Nino Randisi
Segretario Provinciale Assostampa
Al Dott. Franco Castaldo
Consigliere Regionale Assostampa