Romania. Non solo ROM. A cura di C.Benfante

Romania. Non solo ROM.

Finisce il festival di Cannes vince la palma d'oro" Entre les murs di Laurent Cantet".  Ma ho voluto aprire questa pagina dedicata al festival con i premiati dell'edizione precedente. A vincere fu un film rumeno. Ed in questo momento di clima pesante per questa gente mi piace ricordare che la Romania non è solo rom. E che tra i rom non tutti sono ladri o delinquenti.In coda potete leggere le notizie su Cannes 2008.

 

TRAMA
Otilia e Gabita dividono la stanza in un pensionato universitario di una cittadina rumena negli anni del comunismo. Quando scoprono che una delle due è incinta inizia per loro il calvario per trovare il modo di abortire illegalmente.
CREDITI
Titolo originale: 4 Months, 3 Weeks And 2 Days
Regia: Cristian Mungiu
Sceneggiatura: Cristian Mungiu
Fotografia: Oleg Mutu
Montaggio: Dana BunescuAnno: 2007
Nazione: Romania
Distribuzione: Lucky Red
Durata: 113'
Data uscita in Italia: 24 agosto 2007
Genere: drammatico
 

**********************

Popolizio e Servillo, successo con Il Divo a Cannes

A Cannes premiati 'Il Divo' e 'Gomorra'. Ma la Palma d'oro e' francese

E' stato Robert De Niro a consegnere le palme d'oro del 61esimo Festival di Cannes, davanti a star del calibro di Catherine Deneuve, Roman Polansky e Faye Dunaway. Premio speciale della giuria all'italiano Il Divo, film di Paolo Sorrentino sulla vita di Giulio Andreotti, gran premio della giuria a Gomorra, del regista italiano Matteo Garrone, tratto dall'omonimo best seller di Roberto Saviano. 

Il Divo di Sorrentino ha vinto anche il premio per i valori tecnici. La giuria della commissione superiore tecnica dell'immagine e del suono ha attribuito il prix Vulcain tecnico artistico a Luca Bigazzi e a Angelo Raguseo per l'armonia dell'immagine e del suono nel film

Palma d'oro per il miglior film, invece, a Entre les murs di Laurent Cantet. La Classe (Entre les Murs) di Cantet, arriverà in Italia distribuito da Mikado: è la storia di un anno scolastico in una seconda superiore in un sobborgo qualunque di una città francese. Un affresco della Francia contemporanea, tratto dal best seller del vero insegnante Francois Begaudeau, qui anche attore protagonista. Cantet nel raccontare cosa accade durante l'anno scolastico in questa classe 'normale' descrive una sorta di lotta generazionale, politica e sociale. Il professore che fa levare il cappello ai ragazzi quando entrano in classe, li fa parlare solo disciplinatamente, li rimprovera se non gli mostrano rispetto, è lo stesso che li spinge con grande franchezza a studiare praticamente senza libri, in una sorta di dibattito e scambio continuo molto stimolante.

Per Cantet "la scuola non è più un santuario: ho voluto mostrare cosa invece è oggi, un microcosmo del mondo dove le questioni di uguaglianza o disparita' - in merito alle opportunita' di lavoro, potere, cultura, integrazione sociale o esclusione - emergono concretamente". Ci sono ad esempio il ragazzo cinese diligente e volenteroso che vuole imparare in fretta il francese, il giovane di origine africana che si sente di seconda generazione e dunque si proclama francese, quello invece con una sura del Corano tatuata sul braccio e solo le origini marocchine in testa.

Sandra Corveloni ha vinto il premio per la migliore attrice per Linha de passe di Walter Salles; Benicio Del Toro miglior attore per l'interpretazione in El Che.

Hungher, del britannico Steve McQueen, il documentario sullo sciopero della fame di Bobby Sands, ha vinto il premio Camera d'Or del Festival di Cannes per la migliore opera prima.

 

I fratelli belgi Jean-Pierre e Luc Dardenne hanno ricevuto il premio per la migliore sceneggiatura per The Silence of Lorna, la storia di un'immigrante albanese costretta a sposare un belga per poter restare nel paese.

Questo il palmares del 61esimo festival di Cannes:

- Palma d'oro: Entre les murs di Laurent Cantet

- Grand Prix: Gomorra di Matteo Garrone

- Premio speciale del 61/mo festival: Catherine Deneuve (Un conte de Noel di Arnaud Desplechin) e Clint Eastwood regista di The Exchange

- Sceneggiatura: Jean-Pierre e Luc Dardenne per Il silenzio di Lorna

- Regia: Le tre scimmie di Nuri Bilge Ceylan
- Attore: Benicio Del Toro per Che di Steve Soderbergh

- Attrice: Sandra Corveloni per Linha de passe di Walter Salles e D. Thomas

- Giuria: Il divo di Paolo Sorrentino

- Camera d'oro per la migliore opera prima : Hunger di Steve McQueen (Un certain renard)

- Menzione speciale per la Camera d'oro: Everybody dies but me di Valeria Gaia Germanica (Settimana della critica)

- Palma d'oro per il miglior cortometraggio: Megatron di Marian Crisan

- Menzione speciale per i cortometraggi: Jerrycan di Julius Avery.
 

fonte:http://www.rainews24.it/notizia.asp?newsid=82016