Conosciamoci

  • : Function split() is deprecated in /var/www/vhosts/ilpuntodue.it/httpdocs/modules/filter/filter.module on line 1190.
  • : Function split() is deprecated in /var/www/vhosts/ilpuntodue.it/httpdocs/modules/filter/filter.module on line 1190.

1)Chi siamo

 

           

1) Chi siamo     

Ilpuntodue- mail: ilpunto2@gmail.com è la prosecuzione on line del Punto cartaceo, pubblicato a Canicattì tra il settembre 1970 e il luglio 1971( se volete , basta cliccare sul giornale- link qui sotto a sinistra, nel settore rubriche) per conoscere questo storico documento sui primi anni Settanta nel nostro centro                                               

                                                     

Il sito che state visitando non è una rivista nè un giornale, nell’accezione più corretta, ma si può considerare sia l’;una che l’altro. E’, a nostro parere, qualcosa di atipico, che si può leggere come si vuole. Non solo. Si può leggere, se fa piacere, e si può collaborare, se si è d’accordo: basta mandare una mail, in Documento Word, al seguente indirizzo: ilpuntoduearci@yahoo.it".

Seguire e condividere un pò la nostra linea politico-culturale che è facilmente individuabile, se si leggono un paio di blog e la struttura generale. Questo basta per capire cosa siamo, che chiediamo, come la pensiamo, quali sono le nostre tendenze politico-culturali, che, senza dogmatismi, intendiamo manifestare e comunicare.

Siamo molto ligi ai principi costituzionali affermati nella Carta delle Garanzie italiana. Democrazia, prima di tutto, libertà di pensiero e di stampa, pluralismo ideologico e sociale, solidarietà verso le classi più deboli ( lavoratori, pensionati, donne, immigrati, bambini, diversamente abili, ecc. ); rispetto dell’ambiente e della natura, diritti civili e sostegno a tutte le prerogative dello Stato Laico e, infine, ma non per ultimo, assertori della pace senza se e senza ma della legalità (antimafia e affini), della non violenza, e del graduale, ma anche deciso passaggio verso uno Stato e un mondo diversi, dove non dovranno esserci eserciti, armi, violenza criminale e individuale, guerre e terrorismo. Insomma siamo utopisti, in senso positivo, attivo, propositivo, e umanitari.

Vorremmo che si cancellasse la vergogna dell’homo homini lupus che oggi nel mondo lascia morire milioni di bambini di fame e di aids, combatte guerre sanguinose e conduce quotidianamente una campagna stragistica che sparge sangue da un punto all’altro della terra, che giudica il profitto e lo sfruttamento del suo simile come una religione il cui dogma è l’uomo come mezzo, il denaro , la ricchezza e il successo come fine. Siamo no global e per una democrazia partecipativa. Per il riconoscimento legale delle coppie di fatto, senza essere contro la famiglia tradizionale, se armoniosa, felice, serena, contro la quale, pur essendo favorevoli ai PACS (non ai DICO, che ci sembrano un pasticcio all’italiana) non abbiamo proprio nulla.......